Cosa visitare

cosavisitare_crop cosavisitare_crop_mobile

La torretta

L’edificio, in stile medioevale, fu ideato dall’architetto Luigi Canonica con materiali di recupero. Presenta decorazioni assegnabili al gusto delle rovine e al revival gotico tipico ottocentesco; a pianta rettangolare e su due piani, è completato da una torre con un belvedere molto ripresa nelle stampe e nelle fotografie storiche; presenta gli stemmi dei Visconti e un bassorilievo con scene di caccia.

Il portale Neogotico

È il primo e più importante ingresso nei Giardini Reali dalla città di Monza. Alcune parti provengono dal Duomo di Milano. Il portale presenta una raffinata decorazione a traforo nella sommità, con delicate realizzazioni in marmo, guglie e pinnacoli. L’arco a sesto acuto è impreziosito da capitelli gotici, finte finestre chiuse da arco flesso con pinnacoli e archi.

Le mura Neogotiche

Le mura neogotiche, con un monumentale portale e camminamento superiore, sono state portate a compimento dall’architetto Giacomo Tazzini prendendo spunto dalle rovine dell’antico sistema difensivo della città. Le mura sono ritratte a partire dal terzo decennio dell’Ottocento nelle stampe dedicate alle bellezze dei Giardini Reali.

Cannocchiale prospettico

L’ampia veduta che si offre dalla facciata della Villa Reale verso il parterre erboso, coincide con il cannocchiale prospettico dell’impianto formale proposto dall’architetto Piermarini in direzione della residenza asburgica di Schönbrunn. Dopo la successiva trasformazione dell’impianto, il parterre erboso, contornato da esemplari arborei monumentali, divenne uno dei viali più utilizzati per le battute di caccia a cavallo.

 

 

 

Iscriviti alla nostra
newsletter!

Nome(Required)
(Required)