Avvistato Cervo nel Parco Monza

06sabatonovembre

Un cervo da martedì 2 novembre vaga nel Parco della Reggia di Monza. Il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, attraverso Regione Lombardia, ha coinvolto gli esperti del Parco Nazionale dello Stelvio che si sono resi disponibili ad intervenire per valutare l’operazione di recupero dell'animale; le cui immagini stanno facendo il giro del web attraverso i social media. II Consorzio ha già chiesto e ottenuto l’autorizzazione all’intervento da parte del Parco Regionale della Valle del Lambro. Le operazioni di ricerca sono condotte con il supporto operativo da parte della Polizia Provinciale di Monza e Brianza e dell’ATS monzese. Dopo giorni di mancato avvistamento il cervo è stato immortalato stanotte dalle telecamere interne di sicurezza del Parco.  Lo stesso Consorzio rivolge un appello a tutti coloro che dovessero avvistarlo affinché ne segnalino la presenza via mail (areatecnica@reggiadimonza.it) o attraverso canali social (Facebook e Instagram). Il Consorzio invita tutti i fruitori del Parco a non avvicinarlo e di tenere gli animali rigorosamente a guinzaglio per non spaventare il cervo.

Aggiornamento 09/11/2021 - Proseguono, senza sosta, da parte del Consorzio della Villa Reale di Monza, le operazioni per individuare il cervo che, da più di una settimana, vaga nel parco brianzolo. Da stanotte sarà in campo anche un drone con telecamere termiche, in dotazione al comando dei Vigili del Fuoco, che si aggiungerà così alla task force creata appositamente per catturare l'animale. Nel pomeriggio di ieri, nel frattempo, si è svolta una riunione tecnica a cui hanno partecipato Regione Lombardia, il Dipartimento Veterinario dell'Ats Monza e Brianza e la Polizia Provinciale di Monza e Brianza, nella quale si è deciso di dislocare, in alcune zone, 10-15 video trappole per ricostruire gli spostamenti del cervo all'interno delle aree del Parco interessate Le foto-trappole sono dei dispositivi per l'osservazione degli animali nel loro habitat che si attivano di giorno o di notte all'avvicinarsi di animali, scattando fotografie con o senza flash e realizzando video che possono essere visionati in seguito. Nel corso della riunione, sono stati stilati alcuni punti per il Protocollo operativo e sanitario da seguire per un'eventuale cattura in totale sicurezza dell'animale e degli operatori che dovranno intervenire. Lo stesso Consorzio rivolge un appello a tutti coloro che dovessero avvistarlo affinché ne segnalino la presenza. Il Consorzio invita tutti i frequentatori del Parco a non avvicinarlo e di tenere gli animali rigorosamente a guinzaglio per non spaventare il cervo.